INFO CONTATTI SALA STAMPA CREDITI LINK NEWS    
PROGRAMMA             .ENG  .FRA  .ESP   
SCRITTORE
   Carlos Fuentes
.Bibliografia 
.Stampa .Segnala
Biografia
Carlo Fuentes, nato nel 1928 nella città di Panama, è considerato uno dei maestri della narrativa Latino Americana e uno dei più importanti romanzieri contemporanei.
Nel suo lavoro, dimostra costantemente il suo interesse per il passato e il presente del Messico, essendo molto coinvolto anche nella vita politica del paese.
Professore ad Harvard, ambasciatore del Messico in Francia negli anni settanta, ha svolto inoltre, un'importante opera di giornalista e saggista (Geografie del Romanzo, Pratiche Editrice, 1997 e Tutti i soli del Messico, il Saggiatore, 1998).
Carlo Fuentes, vincitore di molti premi tra cui, il Principe di Austrias e il Ruben Dario, ha ricevuto nel 1987 il Miguel De Cervantes, il più alto riconoscimento per un autore di lingua spagnola.
Fra i suoi primi romanzi, ricordiamo La regione più trasparente e L'ombelico della luna (1958), Aura e La morte di Artemio Cruz (1962), Cambio di pelle e Zona sacra (1967), seguiti dai più recenti Terra Nostra (1975), Le relazioni lontane (1980), Acqua bruciata (1981), L'albero delle arance (1993), Gli anni con Laura Diaz (1999).
I suoi libri, tradotti in molti paesi, in Italia sono tutti pubblicati da Il Saggiatore.
 
Hanno scritto di lui:

"Un autore che è l'incarnazione dell'eleganza. Anche quando descrive le tenebre, c'è sempre una certa grazia in lui, discreta e miracolosa".
"L'express"

"Odori, sapori, colori, cibi, abiti, storia antica e storia antica e storia odierna: i romanzi di Fuentes sono vere e proprie opere enciclopediche".
"El Pais"

"Carlos Fuentes, Gabriel Garcia Márquez e Mario Varga Llosa sono le tre voci che hanno portato la letteratura Latinoamericana all'attenzione del mondo".
"The Guardian"
PARTECIPA ALLA SERATA DEL
.17 giugno
LETTO DA
.Michele Placido
MUSICA DI
.Nicola Piovani